Portale • FlashChat • Blog
FAQ • TopList
Guestbook • Links
Calendario • Statistiche
Topics recenti • Vota Forum
Album  • Downloads
Topics recenti  • Commenti karma
Cerca
   
 
Photobucket
Share |
Ecco le tendenze alimentari e culinarie del 2013
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Le nostre chiacchierate
PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
bimby

Site Admin




Sesso: Sesso:Femmina
Età: 67
Registrato: 15/12/07 18:58
Messaggi: 31999
bimby is offline 
Media Voti Post: User is appraised 4.72 out of 5


Impiego: ex insegnante
Sito web: http://www.food4geek.it


italy
MessaggioInviato: 05 Mag 2013 18:14:14    Oggetto:  Ecco le tendenze alimentari e culinarie del 2013
Descrizione:
Rispondi citando

Ecco le tendenze alimentari e culinarie del 2013

La top 10 pubblicata dal Food Technology Magazine

Svelate le tendenze alimentari e culinarie del 2013. A presentarle è A. Elizabeth Sloan, presidente della Sloan Trends & Solutions Inc. e autrice di un recente articolo apparso sul Food Technology Magazine, rivista dell'Institute of Food technology (Ift) di Chicago. Dopo aver raccolto dati provenienti da diverse fonti industriali, Sloan ha stilato la seguente top 10 dei trend in tema di cibo.

Più attenzione ai sapori. I consumatori non guardano più al cibo solo come a fonte di nutrimento, anzi, 1 su 4 preferisce i pasti “gustosi”, aggettivo che include sia la presenza di un sapore particolare, ma anche la freschezza e le tradizioni culinarie. I tagli di carne da cucinare a casa vengono scelti come se fossero acquistati per un ristorante e c'è una maggiore predisposizione (raddoppiata rispetto a 3 anni fa) alla ricerca di gusti più corposi, come il piccante, l'affumicato, il salato, l'aromatizzato alle erbe, l'acido e l'amaro.

Una nuova definizione di “salutare”. Nove consumatori su 10 considerano i cibi freschi più salutari e l'80% cerca la definizione “fresco” sui prodotti acquistati. Non solo, il 58% lo fa anche al ristorante. Altre definizioni sempre più ricercate sono “fatto in casa”, “artigianale”, “di stagione” e “non surgelato”, ma anche altre espressioni che garantiscono migliori condizioni di allevamento degli animali coinvolti nella produzione alimentare.

Una nuova cucina per una nuova generazione. I nati negli anni '80 vanno sempre meno al ristorante. Di conseguenza, l'industria alimentare cerca di offrire prodotti da consumare a casa che possa soddisfare questa nuova generazione di cuochi casalinghi che, però, hanno una scarsa attitudine culinaria e che tendono a consumare cibo precotto o surgelato. Tuttavia, il 44% dei giovani afferma che utilizzare prodotti freschi è importante, anche se poi non disdegna affatto sughi o carni già pronti.

Pasti sempre più solitari. Indipendentemente dalla situazione familiare, sono sempre di più le persone che si siedono a tavola da sole, consumando più cibi feschi o refrigerati che surgelati. Anche il modo di fare colazione è cambiato: spesso si mangia qualcosa a casa, ci si ferma in un bar per un caffè e si fa uno spuntino a metà mattina.

La sicurezza prima di tutto. Il 17% dei consumatori ha smesso di acquistare alcuni prodotti a causa di perplessità riguardo alla loro sicurezza. Fra i contaminanti più temuti ci sono antibiotici e ormoni, ma c'è anche chi fa delle calorie una questione di sicurezza e vorrebbe che anche i ristoranti indicassero il contenuto calorico delle portate. Non solo, anche in questo caso entrano in gioco le condizioni di allevamento degli animali.

Un'alimentazione globale. La cucina etnica non è più ambita come un tempo. Piuttosto i consumatori cercano di inserire ingredienti internazionali in piatti tradizionali.

Prodotti dalle fattorie. Aumentano gli acquisti a livello locale, dai piccoli produttori o da marchi legati a fattorie. Allo stesso modo, gli agriturismi hanno sempre più successo.

Largo al finger food. Il 45% dei consumatori ama le piccole porzioni "mordi e fuggi".

Il valore aggiunto dei nutrienti. Nel 2012 il 78% dei consumatori ha cercato di aumentare l'assunzione di vitamine e il 57% di consumare più prodotti con particolari nutrienti, come gli omega 3.

Cuore di mamma. Le donne con figli sono le più propense ad acquistare prodotti migliorati dal punto di vista nutrizionale e vorrebbero per i propri ragazzi un'alimentazione più salutare anche al di fuori delle mura domestiche.

_________________
http://ricettebimby1.altervista.org
http://bimbylandia.altervista.org (galleria foto)
http://ricettariobimby.altervista.org/
http://bimbylandia.blogspot.com
http://it-it.facebook.com/forumbimby


bimby - Thermomix
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: 05 Mag 2013 18:14:14    Oggetto: Adv




Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Le nostre chiacchierate Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum


Ricette bimby topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008
Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.