Indice del forum
Ricette bimby

Ricette bimby

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

 
Photobucket
 
Share |
Frittata di verdure
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Diabete, colesterolo ed altro -> Le ricette della salute
  PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
bimby

Site Admin




Sesso: Sesso:Femmina
Età: 73
Registrato: 15/12/07 18:58
Messaggi: 33604
bimby is offline 
Media Voti Post: User is appraised 4.72 out of 5

Impiego: ex insegnante
Sito web: http://www.food4geek.it


italy
MessaggioInviato: 11 Mag 2015 17:40:44    Oggetto:  Frittata di verdure
Descrizione:
Rispondi citando

Fatta così la frittata non ti pesa

Se la cucini con tante fibre e la abbini alle proteine giuste, la frittata è una prelibatezza che ti sazia subito e non ti fa ingrassare

Semplicissima da preparare, con una base fissa di uova sbattute, latte e formaggio e una tavolozza praticamente infinita di ingredienti, la frittata è un appetitoso passe-partout per un pasto sano e veloce. Nella versione con le verdure è un ottimo piatto unico per i vegetariani non ortodossi (ovvero quelli che ammettono di consumare anche uova e latticini), mentre con l’aggiunta di prosciutto o pancetta si arricchisce di proteine, ma anche di lipidi e di colesterolo: sono proprio questi ultimi nutrienti che vanno dosati, perché sommandosi ai grassi (olio o burro) utilizzati per la frittura, possono trasformare l’omelette in un autentico rischio per la linea. In ogni caso, un ruolo importante è giocato anche dal contorno con cui la frittata viene servita, perché basta abbondare con verdure cotte, insalate o addirittura carpacci di pesce per riempire più in fretta lo stomaco e ridurre le porzioni della frittata.

Fantasia di uova, verdure e pecorino
Ecco un modo davvero sano di preparare una frittata che, grazie all’abbondanza di ortaggi risulta molto voluminosa e saziante. I vegetali, inoltre, facilitano il transito intestinale, con un rapido effetto disintossicante e “sgonfia-pancia”: l’ideale sarebbe aggiungerli alla frittata ancora crudi, ma è anche possibile sbollentarli molto rapidamente, in modo che il calore non neutralizzi il loro contenuto di vitamine. L’altro punto di forza del piatto è rappresentato dalla cottura in forno che, essendo priva di grassi, consente già da sola di risparmiare un centinaio di calorie sull’introito finale della ricetta; se invece preferisci la cottura in padella, al posto dell’olio usa un poco di latte.


Ingredienti

- 4 uova

- 4 cucchiai di pecorino grattugiato rasi

- un cucchiaio di farina di mais

- 100 g di latte parzialmente scremato

- 500 g di verdure (un mix di peperoni, zucchine, carote, piselli, fagiolini, porri)

- pepe nero q.b.

- Un cucchiaio di battuto di erbe aromatiche (rosmarino, salvia, basilico, timo)

Come prepararla
In una ciotola sbatti le uova con il pecorino grattugiato e un cucchiaio di farina di mais, avendo cura che non si formino grumi; unisci il latte e mescola ancora, quindi aggiungi il mix di verdure che avrai precedentemente sbollentato e scolato e insaporisci con pepe nero ed erbe aromatiche. Cuoci la frittata al forno in una pirofila antiaderente.

Il trucco in più
Con il pecorino, decisamente saporito, al posto del formaggio grattugiato si evita l’aggiunta di sale, prevenendo così stasi circolatoria e ritenzione idrica. A differenza delle altre ricette, qui i cucchiai di formaggio sono rasi (e non colmi), e le calorie di conseguenza si dimezzano. La presenza delle erbe aromatiche, infine, conferisce sapore al piatto e apporta oli essenziali dall’azione digestiva.

Il trucco saziante
Vuoi rendere la tua frittata ancora più gonfia, saziante e appetitosa? Aggiungi all’impasto un cucchiaino da tè di bicarbonato: grazie alla sua azione lievitante, la tua omelette diventerà più voluminosa. E se la servi con un carpaccio di tonno o salmone (200 g), condito con succo di limone e aneto, ottieni un piatto unico ricco di Omega 3 anti cellulite e di aromi sgonfianti.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: 11 Mag 2015 17:40:44    Oggetto: Adv






Torna in cima
mamme1999

Chef poissonier




Sesso: Sesso:Femmina
Età: 67
Registrato: 23/07/08 17:56
Messaggi: 926
mamme1999 is offline 

Interessi: equitazione fitnes cucina cani
Impiego: ostetrica



NULL
MessaggioInviato: 16 Mag 2015 12:47:56    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

:116: che buona che deve essere !!!la proverò
_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Yahoo Messenger
CP

Moderatrice




Sesso: Sesso:Femmina
Età: 62
Registrato: 25/11/10 16:31
Messaggi: 1371
CP is offline 

Interessi: CUCINA, LETTURA
Impiego: IMPIEGATA



italy
MessaggioInviato: 19 Mag 2015 15:06:30    Oggetto:  
Descrizione:
Rispondi citando

Grazie Miriam, la proverò sicuramente.
:012: :012:

_________________
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Diabete, colesterolo ed altro -> Le ricette della salute Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Ricette bimby topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB © 2003 - 2008
Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.