Indice del forum
Ricette bimby

Ricette bimby

PortalPortale  blogBlog  AlbumAlbum  Gruppi utentiGruppi utenti  Lista degli utentiLista degli utenti  GBGuestbook  Pannello UtentePannello Utente  RegistratiRegistrati 
 FlashChatFlashChat  FAQFAQ  CercaCerca  Messaggi PrivatiMessaggi Privati  StatisticheStatistiche  LinksLinks  LoginLogin 
  DownloadsDownloads  Commenti karmaCommenti karma  TopListTopList  Topics recentiTopics recenti  Vota ForumVota Forum

 
Photobucket
 
Share |
Il Sedano in cucina e...oltre
Utenti che stanno guardando questo topic:0 Registrati,0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti registrati: Nessuno


 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Consigli -> Occhio alla spesa
Condividi su Facebook  PrecedenteInvia Email a un amico.Utenti che hanno visualizzato questo argomentoSalva questo topic come file txtVersione stampabileMessaggi PrivatiSuccessivo
Autore Messaggio
danka

Moderatore
Moderatore




Sesso: Sesso:Femmina
EtÓ: 37
Registrato: 25/06/08 02:05
Messaggi: 519
danka is offline 

Interessi: Igiene degli Alimenti
Impiego: Veterinario
Sito web: http://www.neolabconsu...


NULL
MessaggioInviato: 26 Feb 2009 22:38:11    Oggetto:  Il Sedano in cucina e...oltre
Descrizione:
Rispondi citando

Il sedano (Apium graveolens), originario della zona mediterranea e conosciuto come piante medicinale fin dai tempi di Omero, Ŕ una specie erbacea biennale appartenente alla famiglia delle Apiaceae.

Le varietÓ pi¨ utilizzate in cucina sono il "sedano da costa" (Apium graveolens dulce) di cui si utilizzano i piccioli fogliari lunghi e carnosi, e il "sedano rapa" (Apium graveolens rapaceum) di cui si consuma la radice.

Il ciclo della pianta Ŕ di 6-7 mesi.

╚ originario di zone umide e mal si adatta a climi siccitosi.

Nomi regionali

Calabria accia
Campania accio, alaccia
Lombardia sŔlar
Puglia accio
Sardegna apiu
Sicilia accia
Veneto seino


La pianta di Sedano Ŕ medicinale ma i frutti, per la ricchezza in olio essenziale, risultano la parte pi¨ attiva. Svariate sono le attivitÓ terapeutiche attribuitele: aromatizzanti, digestive, carminative, diuretiche, emmenagoghe ecc. La radice rientra fra i componenti dello Sciroppo delle cinque radici utilizzato come depurativo nel trattamento della gotta e delle forme reumatiche e nei disturbi a carico dell'apparato urinario. Impiego terapeutico: gotta e forme reumatiche (come depurativo)

Anche i frutti esercitano azione diuretica: l'attivitÓ Ŕ attribuita all'olio essenziale che stimola l'epitelio renale. Oltre all'attivitÓ emmenagoga Ŕ stata segnalata un'azione ossitocicasostenuta dall'apiina.

L'azione esercitata a livello della circolazione pelvica, che risulta incrementata, e quindi degli organi relativi, pu˛ giustificare la reputazione, discutibile, di pianta afrodisiaca.

Il frutto possiede anche proprietÓ sedative, spasmolitiche dovute ad alcuni componenti dell'olio essenziale (metilftalidi). Le cumaruie presenti possiedono, inoltre, proprietÓ sedative e battericide.

Sono stati individuati, ma non ancora identificati, alcuni alcaloidi che, in un'ampia sperimentazione su animali, hanno manifestato attivitÓ tranquillante e depressiva del sistema nervoso centrale.

TossicitÓ ed effetti secondari

Evitare la somministrazione nelle affezioni renali acute o croniche e in gravidanza. L'uso esterno Ŕ da attuare con molta cautela per la presenza di furanocumarine fotosensibilizzanti (bergaptene).

Generalmente la concentrazione abituale di psoraleni
nella pianta Ŕ tale che l'assunzione per os non espone al rischio di fotosensibilizzazione, mentre risulta invece pi¨ che sufficiente in soggetti che si sottopongono a PUVAterapia. Evitare il contatto prolungato (dermatiti).

Forme farmaceutiche e posologia

Infuso: 1,5 g di semi per tazza d'acqua fredda; una o due tazze al giorno.
Estratto fluido: 2-5 g pi¨ volte al dý pr˛ die (1 g = 35 gocce).
Apium graveolens T.M.: 30 gocce tre volte al giorno.

CuriositÓ

* Il Sedano era utilizzato nel Medioevo per scacciare la melanconia.

* Era considerato un mezzo infallibile per conoscere il sesso del nascituro: źSe si mette in testa della donna incinta, senza che questa se ne accorga, una pianta di Sedano con la sua radice, se il primo nome che pronuncia Ŕ maschile, sarÓ un maschio, altrimenti una femmina╗.

* Apium deriva dal celtico apon - acqua, pianta delle paludi.



_________________
http://www.neolabconsulting.it

Torna in cima
Profilo Messaggio privato HomePage
Adv



MessaggioInviato: 26 Feb 2009 22:38:11    Oggetto: Adv






Torna in cima
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> Consigli -> Occhio alla spesa Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Non puoi allegare files in questo forum
Non puoi downloadare files da questo forum





Ricette bimby topic RSS feed 
Powered by MasterTopForum.com with phpBB ę 2003 - 2008
Creative Commons License
Quest'opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons.